10, 1.000, 10.000… IOPS, una traduzione collettiva ed un ringraziamento

Redazione 30 settembre 2012 0
Share:
Condividi
Print Friendly

30 settembre 2012

Care lettrici e cari lettori

Il collettivo znetitaly.org -referente italiano del progetto IOPS- vi propone di partecipare alla traduzione di Fanfare for the future, l’ultima fatica editoriale di Mike Albert et al.

La traduzione dell’opera, nella prima fase solo online, vuole essere il primo passo per l’avvio di un percorso i cui stadi successivi possono presumibilmente essere :

  • una riflessione comune sui temi politico-strategici dibattuti nell’opera,
  • un progetto editoriale per fondare la prima cooperativa partecipativa italiana e passare così dalle attuali prestazioni su base volontaria ad una professione retribuita secondo i criteri pareconiani.

Abbiamo ottenuto da Albert l’autorizzazione a tradurre la trilogia. Iniziamo dal primo volume, “Occupy Theory”. Trattasi di un volume di 114 pagine (in pdf) suddiviso in un’introduzione e 5 capitoli.

Chi ha dimestichezza con l’inglese è pregato di farsi avanti prenotandosi per la traduzione di un capitolo a questo indirizzo.

Qualora il numero dei volontari eccedesse il numero dei capitoli, il lavoro di traduzione verrebbe ulteriormente ripartito/condiviso al fine di un miglioramento del risultato finale. E’ prevista inoltre la realizzazione di un glossario per condividere una comune terminologia e dare così uniformità linguistica al testo.

Infine, chi ha dimestichezza con l’editoria potrebbe mettere a disposizione le sue competenze per la valutazione/realizzazione dell’eventuale versione cartacea dell’opera.

Per ogni richiesta di chiarimenti è possibile contattarci al seguente indirizzo mail: [email protected]

 

Collettivo Znetitaly

 

 

 

P.S. vi starete chiedendo perché il titolo contenga dei numeri senza senso.

La spiegazione è semplice: questo mese abbiamo raggiunto oltre 10.000 visitatori unici e (circa) 1.000 articoli pubblicati.

Per molti siti questi sarebbero numeri ridicoli. Per noi non è così.

La nostra crescita è stata sostanzialmente costante ed il merito va cercato in chi, traducendo o semplicemente leggendo, non si è accontentato di restare sulla superficie senza voler andare oltre.

Consentiteci e consentitevi di esserne orgogliosi.

…e per farvi fare quattro risate includiamo i dati da quando il sito è stato ristrutturato (10 visitatori unici il primo mese!).

 

Nota: questo mese sono già stati superati gli 11.000 visitatori unici.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento »

*
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: