Avanti, fascisti cristiani!

Print Friendly

di Chris Hedges – 30 dicembre 2019

Il più grande errore morale della chiesa cristiana liberale è consistito nel suo rifiuto, giustificato nel nome della tolleranza e del dialogo, di denunciare quali eretici i seguaci della destra cristiana. Tollerando gli intolleranti ha concesso legittimità religiosa a una serie di artisti, ciarlatani e demagoghi conservatori e altri sostenitori settari. E’ stata a guardare mentre il messaggio centrale del Vangelo – attenzione ai poveri e agli oppressi – è stato pervertito in un mondo magico in cui Dio e Gesù hanno sommerso i fedeli di ricchezza e potere materiali. La razza bianca, specialmente negli Stati Uniti, è diventata l’agente eletto di Dio. L’imperialismo e la guerra sono divenuti gli strumenti divini per purgare il mondo dagli infedeli e dai barbari, dal male stesso. Il capitalismo, poiché Dio ha benedetto i giusti con ricchezza e potere e condannato gli immorali alla povertà e alla sofferenza, è stato ripulito dalla sua crudeltà e dal suo sfruttamento intrinseci. L’iconografia e i simboli del nazionalismo statunitensi si sono intrecciati con l’iconografia e i simboli della fede cristiana. I mega sacerdoti, narcisisti che governano dispotici feudi settari fanno milioni di dollari usando questo sistema eretico di fede per predare la montante angoscia e disperazione delle loro congregazioni, vittime del neoliberismo e della deindustrializzazione. Questi credenti trovano in Donald Trump un riflesso di sé stessi, un campione dell’avidità senza limiti, del culto della mascolinità,  della brama di violenza, del suprematismo bianco, del fanatismo, dello sciovinismo statunitense, dell’intolleranza religiosa, della rabbia, del razzismo e delle teorie cospirazioniste che definiscono le convinzioni centrali della destra cristiana. Quando ho scritto “Fascisti statunitensi: la destra cristiana e la guerra agli Stati Uniti” ero mortalmente serio riguardo al termine “fascisti”.

La rivista evangelica Christianity Today, affermando l’ovvio riguardo a Trump – che è immorale e andrebbe rimosso dalla carica – è divenuta il più recente destinatario del maligno e ipocrita contrattacco della destra cristiana. Quasi duecento leader evangelici, tra cui l’ex governatore dell’Arkansas, Mike Huckabee, l’ex deputato Michele Bachmann, Jerry Falwell Jr. e Ralph Reed, hanno firmato una lettera congiunta di denuncia dell’editoriale di Christianity Today, scritto dal presidente della rivista, Timothy Dalrymple e dal direttore uscente Mark Galli. I cristiani evangelici critici di Trump sono rapidamente scomparsi dai ranghi così come i politici Repubblicani che criticano Trump. Trump ha ricevuto l’80 per cento del voto bianco evangelico alle elezioni presidenziali del 2016 e in un sondaggio di questo mese il 90 per cento dei Repubblicani ha affermato di opporsi alla messa in stato d’accusa e alla cacciata del presidente. Tra i Repubblicani che si identificano come protestanti evangelici bianchi tale numero sale al 99 per cento.

Decine di milioni di statunitensi vivono ermeticamente sigillati in un vasto edificio mediatico e educativo controllato dai fascisti cristiani. In tale mondo i miracoli sono reali; Satana, alleato con umanisti laici e mussulmani, sta cercando di distruggere gli Stati Uniti e Trump è il vascello unto da Dio per costruire la nazione cristiana e cementare un governo che instilli “valori biblici”.  Tali “valori biblici” includono il divieto dell’aborto, la protezione della famiglia tradizionale, la trasformazione dei Dieci Comandamenti in legge laica, la distruzione degli “infedeli”, specialmente i mussulmani, l’indottrinamento dei bambini in scuole con insegnamenti “biblici” e il blocco delle licenze sessuali, tra cui qualsiasi rapporto sessuale diverso da quello nel matrimonio tra un uomo e una donna. Trump è regolarmente paragonato dai leader evangelici al re biblico Ciro, che ricostruì il tempio di Gerusalemme e ristabilì gli ebrei nella città.

Trump ha riempito di fascismo cristiano il suo vuoto ideologico. Ha elevato membri della destra cristiana a posizioni di spicco, tra cui Mike Pence alla vicepresidenza, Mike Pompeo a segretario di stato, Betsy DeVos a segretaria all’istruzione, Ben Carson a segretario allo sviluppo residenziale e urbano, William Barr a procuratore generale, Neil Gorsuch e Brett Kavanaugh alla Corte Suprema e la tele-evangelista Paula White alla sua Iniziativa su Fede e Opportunità. Cosa più importante, Trump ha concesso alla destra cristiana diritto di veto e di nomina su posizioni governative chiave, specialmente nei tribunali federali. Ha insediato 113 giudici distrettuali su un totale di 677, 50 giudici di corte d’appello su 179, e due giudici della Corte Suprema statunitense su nove. Tutti i giudici sono stati, in effetti, scelti dalla Federalist Society e dalla destra cristiana. Molti degli estremisti che costituiscono i nominati nella magistratura sono stati classificati come inadeguati dall’American Bar Association, la più vasta colazioni non schierata di avvocati del paese. Trump si è mosso a mettere al bando i migranti mussulmani e ha revocato leggi sui diritti civili. Ha mosso guerra ai diritti riproduttivi limitando l’aborto e togliendo finanziamenti alla Planned Parenthood [Genitorialità pianificata]. Ha rimosso i diritti dei LGBTQ. Ha abbattuto la parete tra chiesa e stato revocando l’Emendamento Johnson, che vieta alle chiese, che sono esentasse, di appoggiare candidati politici. I suoi nominati nel governo usano regolarmente censure bibliche per giustificare una serie di decisioni politiche, tra cui la liberalizzazione ambientale, la guerra, i tagli fiscali e la sostituzione di scuole pubbliche con scuole parificate, un’azione che consente il trasferimento di fondi federali per l’istruzione a scuole private “cristiane”.

Io ho studiato etica alla Harvard Divinity School con James Luther Adams, che era stato in Germania nel 1935 e 1936. Adams assistette all’ascesa là della cosiddetta Chiesa Cristiana, che era filonazista. Cu avvertì degli inquietanti paralleli tra la Chiesa Cristiana tedesca e la destra cristiana. Agli occhi della Chiesa Cristiana tedesca Adolf Hitler era un messia volk e uno strumento di Dio, una visione simile a quella mantenuta oggi riguardo a Trump da molti dei suoi sostenitori evangelici bianchi. I demonizzati per il crollo economico della Germania, specialmente ebrei e comunisti, erano agenti di Satana. Il fascismo, ci raccontò Adams, si è sempre ammantato dei simboli e della retorica più amati di una nazione. Il fascismo sarebbe arrivato negli Stati Uniti non sotto forma di camicie brune in marcia pesantemente armare e di svastiche naziste, bensì di recite di massa del Giuramento alla Bandiera, della santificazione dello stato e della sacralizzazione del militarismo statunitense. Adam fu la prima persona che sentii definire fascisti gli estremisti della destra cristiana. I liberali, egli avvertiva, come nella Germania nazista, erano ciechi alla dimensione tragica della storia e al male radicale. Non avrebbero reagito fino a quando non fosse stato troppo tardi.

L’eredità di Trump sarà il potere concesso ai fascisti cristiani. Essi sono ciò che verrà dopo. Per decenni si sono organizzati per prendere il potere. Hanno costruito infrastrutture e organizzazioni, tra cui gruppi lobbistici, scuole e università, nonché piattaforme mediatiche, per prepararsi. Hanno seminato i loro quadri nel sistema politico. Noi a sinistra, nel frattempo, abbiamo visto le nostre istituzioni e organizzazioni distrutte o corrotte dal potere economico.

I fascisti cristiani, come tutti i movimenti totalitari, hanno bisogno di una crisi, inventata o reale, al fine di prendere il potere. La crisi può essere finanziaria. Potrebbe essere scatenata da un catastrofico attacco terroristico. O potrebbe essere la conseguenza di una disaggregazione sociali causata dalla nostra emergenza climatica. I fascisti cristiani sono pronti ad approfittare del caos, o del caos percepito. Hanno la propria versione delle camicie brune, gli eserciti mercenari e gli appaltatori privati in affitto ammassati da fascisti cristiani quali Erik Prince, il fratello di Betsy DeVos. I fascisti cristiani hanno preso il controllo di segmenti considerevoli dei rami giudiziario e legislativo del governo. FRC Action, l’affiliata legislativa del Family Research Council, dà a 245 membri del Congresso un perfetto cento per cento dei voti a sostegno dell’agenda della destra cristiana. Il Family Research Council, che ha sollecitato i suoi seguaci a pregare che Dio sconfigga le “forze demoniache” dietro la messa in stato d’accusa di Trump, è identificato dal Southern Poverty Law Center come un gruppo di incitamento all’odio a motivo delle sue campagne per discriminare la comunità LGBTQ.

L’ideologia dei fascisti cristiani asseconda il nostro declino alle primitive brame di vendetta, nuova gloria e rinnovamento morale che si rinvengono tra gli emarginati dalla deindustrializzazione e dall’austerità. Ragione, fatti e verità verificabili sono armi impotenti contro questo sistema di credenze. La destra cristiana è un “culto di crisi”. I culti di crisi sorgono nella maggior parte delle società al collasso. Promettono , per magia, di ripristinare la grandezza e la potenza perdute in un passato mitologico. Questo pensiero magico mette al bando dubbi, ansie e privazione di potere. Le tradizionali regole e gerarchie sociali, tra cui un suprematismo bianco, maschile senza remore, saranno ripristinate. Rituali e comportamenti, tra cui una sottomissione indiscussa all’autorità e atti di violenza per ripulire la società dal male, sbaraglieranno le forze malevole.

I fascisti cristiani propagano il loro pensiero magico mediante una interpretazione selettiva alla lettera della Bibbia. Considerano sacrosanti passaggi biblici che rafforzano la loro ideologia e ignorano, o travisano grossolanamente, quelli che non lo fanno. Vivono in un universo binario. Si considerano eterne vittime, oppressi da gruppi oscuri e sinistri che perseguono il loro annientamento. Loro soli conoscono la volontà di Dio. Loro soli possono adempiere la volontà di Dio. Perseguono un dominio culturale e politico totale. Il mondo laico, basato sulla realtà, nel quale Satana, miracoli, destino, angeli e magia non esistono, ha distrutto le loro vite e le loro comunità. Quel mondo ha portato loro via il lavoro e il futuro. Ha dilaniato i legami sociali che un tempo davano loro scopo, dignità e speranza. Nella loro disperazione hanno spesso lottato con dipendenze da alcol, droghe e gioco d’azzardo. Hanno subito crolli familiari, divorzi, sfratti, disoccupazione e violenze domestiche e sessuali. La sola cosa che li ha salvati è stata la loro conversione, la comprensione che Dio aveva un piano per loro e che li avrebbe protetti. Queste credenti sono stati spinti tra le braccia di ciarlatani da una società industriale spietata, senza cuore e da un’oligarchia rapace. Tutti quelli che parlano loro nel linguaggio calmo, razionale dei fatti e delle prove sono odiati e alla fine temuti, poiché cercano di costringere a tornare alla “cultura della morte” che li ha quasi distrutti.

Possiamo smussare l’ascesa del fascismo cristiano soltanto reintegrando nella società gli statunitensi sfruttati e violentati, dando loro un lavoro con un reddito stabile e sostenibile, riducendo i loro schiaccianti debiti personali, ricostruendo le loro comunità e trasformando la nostra democrazia fallita in una nella quale tutti abbiano voce e protagonismo. Dobbiamo dispensare loro speranza, non solo per sé ma anche per i loro figli.

Il fascismo cristiano è una zattera emotiva di salvataggio per decine di milioni. E’ insensibile all’istruzione, al dialogo e al discorso che la classe liberale crede ingenuamente possano ammorbidire o addomesticare il movimento. I fascisti cristiani, per scelta, si sono separati dal pensiero razionale. Non placheremo o disarmeremo questo movimento, deciso a distruggerci, tentando di affermare che anche noi abbiano “valori” cristiani. Questo appello non fa che rafforzare la legittimità dei fascisti cristiani e indebolire la nostra. Trasformeremo la società statunitense in un sistema socialista che garantisca significato, dignità e speranza a tutti i cittadini, che si prenda cura e nutra i più vulnerabili tra noi, oppure diverremo vittime dei fascisti cristiani che abbiamo creato.

Mr Fish / Truthdig

 

 

Da Znetitaly – Lo spirito della resistenza è vivo

www.znetitaly.org

Originale: https://www.truthdig.com/articles/onward-christian-fascists/

Traduzione di Giuseppe Volpe

Traduzione © 2020 ZNET Italy – Licenza Creative Commons

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

Precedente Julian Assange sta “morendo lentamente” e “spesso sedato” nel carcere di Belmarsh Successivo In lotta con le penne nella “guerra dell’istruzione” del Rojava