Una primavera coreana dopo le Olimpiadi invernali è improbabile

Print Friendly

Una primavera coreana dopo le Olimpiadi invernali è improbabile

Di  Thomas Knapp

9 febbraio 2018

La pace tra la Repubblica di Corea (Corea del Sud) e Repubblica Popolare Democratica di Corea (Corea del Nord) improvvisamente sembra più vicina che mai mentre si aprono i Giochi Olimpici Invernali a Pyeongchang il 9 febbraio. La Corea del Nord contribuisce con atleti per una squadra bi-nazionale con la Corea del Sud, e mandando anche una delegazione che include il suo capo di stato ((Kim Yong Nam) and il primo visitatore in assoluto nella Corea del Sud, della sua dinastia governante from (Kim Yo Jong, sorella di  Kim Jong Un).

Le due Coree sono state in situazione di “cessate il fuoco”, ma sono ancora formalmente in guerra e con sporadici esplosioni di violenza, fin dal 1953. Questo disgelo olimpico potrebbe avere come risultato delle relazioni migliorate in permanenza, un trattato di pace, forse anche una riunificazione?

Non perdete le speranze. Molte forze potenti sono predisposte a tale esito. Tutte quelle forze possono essere riassunte in una parola sola: inerzia. Dopo 70 anni, qualsiasi status quo è difficile da mandare in pezzi.

Nella Corea del Nord, il dominio ininterrotto della famiglia Kim e del suo Partito dei Lavoratori, dipende in gran parte dal posizionare il regime come guardiano davanti a una minaccia esterna posta dal Sud e dalla presenza militare degli Stati Unit lungo la linea del cessate il fuoco. La riunificazione in qualsiasi circostanza, pacifica o di altro tipo, avrebbe come conseguenza la fine di quel regime.

La popolazione del Sud è due volte quella del Nord e il suo PIL è 50 volte maggiore.

Non si sottometterà pacificamente al dominio del governo del Nord. Anche se il Nord potesse conquistare militarmente il territorio del Sud, verrebbe assimilato dalla quella popolazione più grande e più ricca, e non la assimilerebbe.

Il governo del Sud, d’altra parte ha considerato che cosa succede quando uno stato più grande e più ricco accoglie di nuovo una popolazione ancora relativamente grande, ma molto più povera. La Germania riunificata (la popolazione della Germania Ovest al momento della riunificazione nel 1990 era di 78 milioni, quella della Germania Est era di 16 milioni), dopo 20 anni ha ancora a che fare con le conseguenze negative  economiche, politiche e culturali. Come quello del Nord, il governo del Sud ha un interesse legittimo nel mantenere lo status quo, perché diecine di migliaia di soldati statunitensi e moltissimo denaro, sovvenzionano i costi della difesa del Sud e  sostengono  artificialmente la sua economia.

Il governo statunitense, a sua volta, è contento di quella situazione perché fa parte della ragion d’essere del governo americano fin dalla Seconda Guerra Mondiale, che deve perpetuamente far passare il denaro dalle tasche dei lavoratori americani nei conti bancari e nei bilanci del complesso militare-industriale in nome della “difesa.”

In quanto al governo cinese, questo considera la Corea del Nord una “zona cuscinetto” che tiene lontane quelle truppe americane dal suo confine (l’ultima volta che le forze statunitensi si sono avvicinate al Fiume Yalu, la Cina è intervenuta e le respinte al 38 parallelo causando lo stallo odierno).

Alcuni di quei  protagonisti  dovranno fare delle mosse più importanti per rompere il ghiaccio.

Un buon inizio sarebbe che gli Stati Uniti notificassero a Moon Jae-In della Corea del Sud, una data sicura – diciamo fra cinque anni – per il completo ritiro delle forze armate statunitensi dalla Penisola coreana. Questo, però, minaccerebbe il bilancio     della “difesa” degli Stati Uniti. Non scommetteteci, quindi.

Thomas L. Knapp è direttore e opinionista presso il Centro William Lloyd Garrison per la Difesa del  Giornalismo libertario (the garrisoncenter.org)Vive e lavora nella Florida settentrionale.

Da: Z Net – Lo spirito della resistenza è vivo

www.znetitaly.org

Fonte:  https://www.counterpunch.org/2018/02/09/a-korean-spring-after-the-winter-olympics-is-unlikely/

Originale: non indicato

Traduzione di Maria Chiara Starace

Traduzione © 2018 ZNET Italy – Licenza Creative Commons  CC BY NC-SA 3.0

 

 

 

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

Precedente I cittadini più sicuri nell’ India di oggi Successivo Trump vuole rendere più facile iniziare una guerra nucleare