La Haley, l’Iran e l’ipocrisia

Print Friendly

 

La Haley, l’Iran e l’ipocrisia

Di Robert  Fantina

27 ottobre 2017

Le dichiarazioni della clownesca Imbarazzatrice alle Nazioni Unite, Nikki Halley, non ha mai smesso di stupire colui che scrive. Le stupidaggini che sputa fuori dalla sua bocca, sono soltanto al livello di quelle del pagliaccio che la ha nominata: il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

La Haley ha, ancora una volta, detto la sua circa il  Piano d’azione congiunto globale (JCPOA), cioè l’accordo tra Iran, Stati Uniti e vari altri paesi, il quale riduce le capacità nucleari dell’Iran. La Haley vuole che le Nazioni Unite adottino l’approccio di Trump all’Iran e che si occupino di quella che descrive come la sua “condotta distruttiva”. Proclama che l’Iran “si è ripetutamente infischiato delle risoluzioni del consiglio di Sicurezza che affermano di affrontare il presunto appoggio iraniano al terrorismo e ai conflitti regionali. La Haley dice che l’Iran ha fornito illegalmente armi allo Yemen e ai militanti di Hezbollah in Siria e in Libano. “Peggio ancora, il regime continua a  partecipare  questo consiglio,” ha detto la Haley. “L’Iran si nasconde dietro la sua asserzione della sua conformità tecnica  con l’accordo nucleare, mentre questo sfacciatamente viola gli altri limiti del suo comportamento e noi abbiamo permesso loro di cavarsela. Questo deve finire.”

E questa perla di saggezza: “L’Iran deve essere giudicato per la totalità del suo comportamento aggressivo, destabilizzante e illegale. Agire diversamente, sarebbe sciocco.”

Faremo tutti un respiro profondo e cercheremo di assorbire le bugie, le distorsioni e l’ipocrisia straordinaria insite in queste affermazioni. Esaminarle individualmente forse è l’approccio più produttivo.

+ Limitare le capacità nucleari dell’Iran non è sufficiente, secondo la Haley. Forse qualcuno dovrebbe ricordarle che l’Iran ha firmato il Trattato sulla Non-Proliferazione delle Armi Nucleari (NPT). I leader dell’Iran hanno detto ripetutamente che il suo programma nucleare è per scopi pacifici e che con o senza il JCPOA,  l’Iran non svilupperà armi nucleari, a causa dell’NPT. Mentre si porta questo fatto all’attenzione della Imbarazzante, si potrebbe anche menzionare che Israele non è un firmatario dell’NPT, ed è in possesso di armi nucleari. Forse potrebbe rivolgere l’attenzione a questo.

+ L’Iran “si è ripetutamente infischiato” delle risoluzioni del Consiglio. Di nuovo, ci sentiamo costretti a istruire la Haley. L’ONU ha emesso più risoluzioni critiche verso Israele per le sue violazioni della legge internazionale, di quante ne abbia emesse nei confronti di tutte le altre nazioni messe insieme. Perché non la sentiamo gridare contro le sanzioni e per la guerra contro Israele?

Di quali risoluzioni si è “infischiato” l’Iran? (Chi scrive si fermerà soltanto un momento per commentare, come ha fatto in passato, il vocabolario elegante, raffinato e intellettuale della Haley). Attualmente, l’Agenzia dell’Energia Atomica sta ispezionando i siti nucleari iraniani su base regolare. Israele non permetterà che nessun rappresentante dell’ONU entri a Gaza per indagare sulle accuse di crimini di guerra. A chi scrive questo sembra “infischiarsene” dell’ONU.

L’appoggio dell’Iran per il terrorismo e i conflitti regionali

Dapprima ci si chiede come Bozo* Haley possa fare tali affermazioni con la faccia impassibile, ma in base al suo vocabolario e alla molto tenue comprensione della realtà, è probabile che il suo livello di intelligenza sia tale che creda alle parole che dice. Questo è probabilmente più spaventoso che il mentire apertamente, e, in questo è anche simile al suo capo che ha la carnagione arancione. Ma ci prenderemo la pena di esaminare questa affermazione.

Attualmente gli Stati Uniti stanno bombardando sette paesi in Medio Oriente. Questo non è terrorismo? Inoltre, per anni gli Stati Uniti hanno appoggiato ISIS e altre organizzazioni che stavano cercando di rovesciare il governo siriano. Non è questo terrorismo e appoggio dei conflitti regionali? Gli Stati Uniti hanno invaso l’Iraq  e hanno rovesciato il suo governo, distruggendo le infrastrutture, uccidendo centinaia di migliaia di persone, e dislocandone altri milioni. Questo non è terrorismo?

E che cosa ha fatto l’Iran, un paese che non ha invaso un’altra nazione fine dal 1798, per meritare la collera dell’attuale della Buffona di Corte all’ONU? L’Iran ha aiutato il suo alleato, la Siria, a sconfiggere i terroristi appoggiati dagli stranieri, all’interno del paese. Ha aiutato l’Iraq mentre si ricostruisce dopo il terrore e la distruzione portata dagli Stati Uniti, e sostiene il Libano e la popolazione oppressa della Palestina. Grazie al suo appoggio alla pace e alla giustizia, la sua influenza in tutto il Medio Oriente sta crescendo e questo la Imbarazzatrice non può tollerarlo; adora Israele dell’Apartheid, e non tollererà nessun paese che rappresenta la pace e la giustizia, eclissi la sua influenza nella regione.

“L’Iran si nasconde dietro la sua affermazione di conformità tecnica con il patto nucleare, mentre sfacciatamente viola gli altri limiti del suo comportamento.”

In che modo, ci si potrebbe chiedere, l’Iran si sta nascondendo dietro la sua conformità tecnica al patto nucleare? Non è una cosa buona rispettare un accordo internazionale (malgrado il disprezzo di Trump per tali pratiche)? E che cosa  significa esattamente la frase  “viola gli altri limiti del suo comportamento”? L’Iran sta testando gli armamenti difensivi. I suoi leader, come quelli di ogni altro paese del mondo, hanno l’obbligo di proteggere i loro cittadini da un’invasione o da un attacco di qualsiasi tipo da parte di forze esterne. Gli Stati Uniti e Israele stanno minacciando di guerra l’Iran; l’Iran sta facendo esattamente quello che è necessario faccia per proteggersi e proteggere il suo popolo da questa aggressione. L’unica cosa che l’Iran minaccia in Medio Oriente, sono gli Stati Uniti e l’egemonia dell’Apartheid di Israele.

“Noi abbiamo permesso loro di cavarsela.”

Con ‘noi’ sembra che la Haley si riferisca al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Gli Stati Uniti sono uno dei membri permanenti del Consiglio (avere membri permanenti è il suo più grosso difetto) e con il loro lungo “curriculum” di crimini di guerra e di crimini contro l’umanità, non è affatto nella posizione di ‘permettere’ a qualsiasi altro paese di fare qualche cosa o di impedirglielo. E, come affermato in precedenza, la Clown protesta che l’Iran violi “gli altri limiti del suo potere” (qualunque cosa voglia mai significare questo, la frase non ha semplicemente alcun senso).

“L’Iran deve essere giudicato per la totalità del suo comportamento aggressivo, destabilizzante e illegale. Agire diversamente, sarebbe sciocco.

Sostituiamo ‘Gli Stati Uniti’, con ‘l’Iran’ in quella frase: “Gli Stati Uniti devono essere giudicati per la totalità del loro comportamento aggressivo, destabilizzante e illegale. Agire diversamente, sarebbe sciocco.” Abbiamo citato prima una parte del

‘comportamento aggressivo, destabilizzante e illegale’ degli Stati Uniti. Aggiungiamo a questo ciò che segue, anche se potrebbe essere una lista lunga; per risparmiare tempo, sarò breve:

+ Fornire a Israele gli armamenti, alcuni dei quali illegali in base alla legge internazionale, per opprimere e uccidere Palestinesi innocenti. Questo non è un comportamento  aggressivo, destabilizzante e illegale?

+ Uccidere con i droni migliaia di persone in Yemen e in altri paesi. Questo non è compreso nella categorie di comportamenti  aggressivi, destabilizzanti e illegali di cui si preoccupa così tanto la Haley?

Potremmo anche sostituire ‘Iran’ con ‘Israele’ nella affermazione della Haley citata qui sopra, e raggiungere le stesse conclusioni.

Che cosa succederà in seguito? Il futuro di JPCOA è ora nelle mani di un Congresso incompetente, che non funziona, e che, purtroppo, è comprato e pagato dalle lobby israeliane, la principale delle quali è l’AIPAC (Comitato Americano Israeliano per gli affari pubblici).* Ha 60 giorni per decidere imporre di nuovo oppure no, le sanzioni che metterebbero poi gli Sti Uniti in una situazione di violazione dell’accordo, rendendolo così nullo e non valido, anche se i portavoce dell’Iran hanno detto che fino a quando le altre parti mantengono l’accordo, anche l’Iran continuerà a mantenerlo. Le sanzioni finanziarie degli Stati Uniti contro l’Iran, potrebbero però avere un impatto su alcuni degli altri paesi che fanno parte dell’accordo, facendoli ritirare.  A quel punto, l’Iran non avrebbe motivo di continuare a conformarsi  e in quel momento la Haley, Trump ed altri, annunceranno: “Ecco! Vi avevamo detto che l’Iran non avrebbe rispettato l’accordo”, e prepareranno gli aerei da guerra.

Il Presidente Arancione e la sua imbarazzante buffona di corte all’ONU sembrano ignari dei fatti, degli eventi attuali e della storia. L’Iran, a differenza dell’Iraq, non è un piccolo, isolato paese del Terzo Mondo. L’Iraq, quando gli Stati Uniti lo hanno invaso, aveva una popolazione di circa 25 milioni. L’Iran, oggi, ha una popolazione più di tre volte maggiore di quella cifra. L’Iraq aveva un esercito piccolo, debole e incapace. Il Corpo delle guardie della rivoluzione islamica dell’Iran è grande, bene addestrato e potente. L’Iraq era perlopiù isolato nel mondo. L’Iran è alleato oltre che con altri paesi, con la Russia che con tutta probabilità andrebbe ad aiutarla nel caso di una invasione da parte degli Stati Uniti o di Israele. Nessuna di queste ipotesi dà un bel quadro della situazione, ma Trump e la Haley non sembrano proprio vederla in questo modo.

Alla fine dell’amministrazione del Presidente Richard Nixon, dato che il suo comportamento diventava più imprevedibile, il alcune occasioni i suoi assistenti più importanti dicevano ai militari di non seguire le sue istruzioni. Forse questo ha impedito la III Guerra mondiale. Mentre Trump quasi mai si circonda di consiglieri militari che cercano un mondo di pace (c’è nessuno che lo cerchi?), si spera che ci sia un numero sufficiente di menti funzionanti che riconoscano i rischi di invadere l’Iran come indicato sopra.

La migliore delle ipotesi è che non ci saranno sanzioni e invasioni e che la clownesca Haley continuerà semplicemente a cantare le sue brutte canzoni a un pubblico che la ignora. L’Iran continuerà ad accrescere il suo  potere e la sua influenza, usando  queste capacità per contribuire a pacificare la regione, opponendosi con successo agli sforzi degli Stati Uniti in senso contrario. Tutto, però, può accadere con un Trump delirante alla Casa Bianca.

*https://it.wikipedia.org/wiki/Bozo_il_clown

*https://it.wikipedia.org/wiki/AIPAC

Il libro più recente di Robert Fantina è: Empire, Racism and Genocide: a History of US Foreign Policy (Red Pill Press)  [Impero, razzismo e genocidio: storia della politica estera degli Stati Uniti].

Da: Z Net – Lo spirito della resistenza è vivo

www.znetitaly.org

Fonte: https://www.counterpunch.org/2017/10/27/haley-iran-and-hypocrisy/

Originale: non indicato

Traduzione di Maria Chiara Starace

Traduzione © 2017 ZNET Italy – Licenza Creative Commons  CC BY NC-SA 3.0

 

 

 

 

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

Precedente Resistenza all’aeroporto di Londra Successivo Il Premio Nobel per la Pace va agli abolizionisti, mentre gli Stati Uniti conducono simulazioni di azioni militari