Non cedete

Print Friendly

Non cedete

Di Jean-Luc Mélenchon

10 maggio  2017

Jean-Luc Mélenchon, portavoce del movimento  of the France Unbowed (France Insoumise – La Francia Ribelle) che è arrivato quarto al primo turno dell’elezione presidenziale francese, ha pubblicato questa dichiarazione il 7 maggio dopo la vittoria di Emmanuel Macron al secondo turno. Tradotto dal francese da  Dick Nichols.

“Questa sera conclude la presidenza più patetica della Quinta Repubblica che avrebbe distrutto praticamente tutta la fiducia in se stessa.

Ancora una volta, tuttavia, malgrado tutto, tramite l’astensione, il voto informale e quello per il Signor Macron, il nostro paese ha rifiutato in massa l’estrema destra come estranea all’identità repubblicana della Francia. Al secondo turno la Signora Le Pen attiva terza, dietro il Signor Macron, l’astensione e il voto informale.

Il nuovo presidente è stato eletto. La cortesia e l’amore per la nostra democrazia richiedono che facciamo attenzione a questo generosamente e che gli esprimiamo i nostri migliori auguri. Possa essere con lei, Signor Presidente, il senso del destino della nostra patria. E possa essere ossessionato dal pensiero dei poveri, di chi è senza diritti, rifugio o lavoro. Possa la Francia stare meglio in questo campo.

Ma ora è più utile considerare noi stessi.

Il programma del nuovo monarca presidenziale è noto: è la guerra ai vantaggi sociali del paese e irresponsabilità verso l’ambiente. Ma in questo campo non siamo condannati all’insuccesso.

Le elezioni legislative devono dimostrare che dopo un voto di rifiuto e di paura è giunta l’ora di arrivare a una scelta positiva: la scelta di: Il Futuro Insieme [la piattaforma elettorale di France Insoumise]. Faccio appello ai 7 milioni di persone che si sono unite intorno a un programma di cui ero candidato per mobilitarsi e rimanere unite, sia che abbiano votato o no per il Signor Macron. Faccio appello a coloro che sono pronti a rompere con il passato per unirsi a France Insoumise  che abbiamo trasformato nel  nuovo principale movimento di massa in così tante città del nostro paese.

Unitevi, gente! Senza sovraccaricarvi troppo, perché avete visto come siete stati eliminati da questo secondo turno per circa 600.000 voti. Unitevi, se vi riconoscete nell’umanesimo ecologico e sociale che è necessario nella nostra epoca; per diventare portavoce di questo ho lottato.

Gente, non cedete! Non cedete su nulla! Questo paese e le persone  comuni che la abitano non sono destinate a ubbidire al potere né dei ricchi né di coloro che sono pieni di odio.

Intorno a noi si può costruire una nuova maggioranza parlamentare. Il gusto della gioia è contagioso.  Alla nostra chiamata, il 18 giugno, nel secondo turno delle elezioni legislative, la nostra opposizione può vincere la battaglia. Io sarò là insieme a voi con tutta la mia energia.

Lunga vita alla Repubblica!

Lunga vita alla Francia!

Da: Z Net – Lo spirito della resistenza è vivo

www.znetitaly.org

Fonte: https://zcomm.org/znetarticle/dont-yield

Originale: Links.org

Traduzione di Maria Chiara Starace

Traduzione © 2017 ZNET Italy – Licenza Creative Commons  CC BY NC-SA 3.0

 

 

arton46139-9df73

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

One thought on “Non cedete

  1. attilio cotroneo il said:

    Il mandato é continentale quanto meno, Melenchon! Parla alla Europa ed a tutte le sinistre e non alla Francia!